Kapap-kravmaga

Vai ai contenuti

Menu principale:

Fin dall'alba dei tempi, la parola evoluzione è andata di paripasso con le parole sopravvivenza e lotta.

Dai motivi piu' primitivi come la caccia per la sopravvivenza si è passati all'utilizzo del combattimento come difesa dall'animale piu' feroce: l'uomo.

L'indole aggressiva dell'uomo ha fatto si' che nel corso dei secoli le motivazioni che hanno spinto ad avere il sopravvento sui propri simili siano state le piu' disparate ed infime.

A distanza di tempo, purtroppo, la necessita' di difendersi e' rimasta tale anche se il   mondo in cui viviamo viene definito "civile".

La vita è una continua lotta e non parlo solo di violenze fisiche, le quali si susseguono quotidianamente anche dentro le nostre case, ma anche di quelle violenze psicologiche quali insulti , fenomeni di stalking e aggressioni a fine sessuale.

e potrei aggiungerne molte altre.

Queste pagine hanno il solo scopo di informare  e porre una riflessione sulla possibilita' di prevenire un'aggressione ed imparare a poter gestire molte delle situazioni in cui non ci vorremmo mai trovare impreparati.

Pensiamo a come è cambiata l'arte del combattimento.

storicamente si andava in battaglia con il cavallo piu' alto e l'armatura piu' appariscente per intimorire il nostro diretto avversario,  oggi al contrario si perde una battaglia per un colpo di cecchino arrivato da chissa' dove.

Anche nel caso della difesa personale non è piu' sufficiente solo saper menare le mani; non esiste NESSUN tipo di ARTE MARZIALE che ci metta totalmente al riparo da un'attacco.

ma un costante studio di potenziali situazioni reali, nonchè un' ottimizzazione della risposta fisica sono senza dubbio un' ottima prevenzione del pericolo.

Ho scelto come simbolo da affiancare al logo del Krav Maga lo Tsunami perche' questa disciplina designa esattamente le proprietà dell'acqua, che si plasma in tutte le forme e situazioni, e che quando parte travolge e non la si può fermare.

Il Krav Maga non è uno sport , non esistono incontri o raund, non si vince nessuna medaglia, ma da gli strumenti per difendere , solo in casi estremi , noi o i nostri familiari.

è per questo che Le tecniche devono essere semplici e di facile utilizzo, fatte per  chiunque voglia imparare e non ci sono limiti di eta' e sesso: dai bambini alle persone piu' mature, uomini e donne...

Ognuno si prepara con le proprie abilità e non è richiesta nessuna abilita' fisica, ma solo la costanza nello studio e la ricerca di una crescita personale interiore.

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu